Referenze su caldaie a legna

Cambio generazionale.....

Sostituzione di caldaia effettuata da un nostro collaboratore. Il passaggio di testimone tra caldaia a fiamma rovesciata di "vecchia generazione" e una più recente BioTec di Centrometal con sonda lambda e con elettronica evoluta.

La sonda lambda consente al sistema di monitorare il rapporto stechiometrico di combustione e, interagendo con la scheda madre della caldaia, attiva l'apertura o la chiusura delle valvole di ingresso di aria primaria e secondaria di alimentazione.

L'elettronica, attraversa l'interfaccia intuitiva del display, permette di controllare tutte le periferiche dell'impianto (sonde, circolatori di rilancio e valvole di miscelazione).

...insomma, una chicca di caldaia!

BioTec L32...con un bel imprevisto!

Talvolta succede che si commetta qualche errore...ritoccando il preventivo, variando, cambiando.....aumentando il contenuto del puffer, succede che si perde di mira un dato importante: le dimensioni degli ingressi. Se vuoi vedere qualche foto di momenti da brividi, apri gli allegati!

L'installazione è quella di una caldaia a gassificazione della legna da 32 kW con controllo attraverso sonda Lambda. La caldaia è l'ormai affermata BioTec di Centrometal. Un oggetto da oltre 600 kg abbinato ad un accumulatore inerziale da 1500 litri ed da un produttore sanitario istantaneo.

BioTec L 25 e puffer da 1250 litri

In sostituzione ad una vecchia caldaia a legna ventilata (di tipo soffiato), abbiamo installato una più performante BioTec 25 prodotta dalla Centrometal e dotata di sonda lambda per il controllo della combustione. La caldaia, per massimizzare i rendimenti e salvaguardarla dalle condense acide, è stata abbinata ad un accumulo termico da 1250 litri.

Ad un anno dall'installazione, oltre ad aver beneficiato di un elevato incentivo premiante, il cliente ha potuto godere di una riduzione del consumo di legna del 50%.

Stessa potenza, una famiglia in più al caldo

Attraverso la sostituzione di una caldaia a legna obsoleta con una BioTec L32 di Centrometal, abbinata ad un accumulo termico da 1500 litri, è ora possibile riscaldare due unità abitative senza compromessi.

La produzione di acqua calda sanitaria, anche in grandi quantità, è affidata ad un produttore sanitario Modvfrsh2 da 70 kW con capacità di erogazione fino a 30 litri al minuto.
Consulta gli allegati:
Vista completa del LT

Verso la classe 5, con la tecnologia Lambda

Sostituzione di una caldaia a fiamma rovesciata con una caldaia a legna a gassificazione della legna con combustione gestita e controllata attraverso una centralina elettronica potente assistita da sonda Lambda.

L'intervento ha previsto il rifacimento del locale tecnico con la fornitura di una caldaia Centrometal collegata ad un puffer da 1250 litri al quale è collegato anche un impianto solare termico a tubi sottovuoto.

La produzione di acqua calda sanitaria è affidata ad un gruppo ModvFresh 2 del BRV.

Dal termocamino alla caldaia pirolitica

Il combustibile è rimasto il solito, ma il comfort è decisamente cambiato. Grazie alla tecnologia a fiamma inversa ed con l'abbinamento ad un accumulo termico da 1000 litri, l'autonomia è triplicati e permette, nella maggior parte delle situazioni meteorologiche, di riscaldare l'abitazione con due cariche di legna al giorno.

Con la rottamazione del vecchio generatore, grazie al basso livello di emissioni e all'eleveto rendimento della nuova caldaia BioTec L25 con tecnologia Lambda, il cliente ha potuto ricevere un premio incentivante molto interessante.

Iscriviti

iscriviti adesso per rimanere informato sulle nostre promozioni e i nostri eventi!